• Home
  • L’importanza dei lavaggi nasali

L’importanza dei lavaggi nasali

This post is also available in: English (Inglese) Français (Francese) Deutsch (Tedesco) Español (Spagnolo)

Lavaggi nasali: capire l’importanza

In Italia la cultura dei lavaggi nasali si è diffusa più lentamente rispetto ad altre nazioni, in cui è già un’abitudine quotidiana come per noi è ad esempio il lavaggio dei denti.

Vediamo perchè la pratica del lavaggio nasale è così importante e quali aspetti della salute può aiutarci a migliorare!

In Europa circa 50 milioni di persone soffrono di rinite non allergica, mentre in tutto il mondo la rinite allergica rappresenta un problema per almeno il 10-25% della popolazione.

Ogni giorno siamo esposti ad allergeni, inquinamento, batteri e virus. Le patologie respiratorie sono in aumento: sia quelle acute (da infezione), sia quelle stagionali (su base allergica), sia quelle croniche/ricorrenti (per sovrapposizione di più fattori causali). Il consumo crescente di farmaci cortisonici, mucolitici, antistaminici e antibiotici conferma questa tendenza ed è evidente che il naso nella sua complessità anatomica e funzionale costituisce il filtro ma anche il veicolo di trasmissione per elementi infettivi, infiammatori o allergizzanti.

Le forme infettive di rinite possono evolvere facilmente in sinusiti, otiti, tracheiti, bronchiti, polmoniti. Le forme allergiche di rinite invece possono evolvere in manifestazioni asmatiformi.

In ogni caso, tutto inizia dal naso.

Ma quanta e quale igiene riserviamo al naso? Poca, anzi, pochissima! I lavaggi nasali oggi non sono un’abitudine…, ma non lo era nemmeno lavarsi i denti! In Italia lavarsi i denti è divenuta un’abitudine diffusa nella popolazione generale da non più di 50 anni e se troviamo sempre più persone con denti sani a qualunque età dobbiamo ringraziare campagne pubblicitarie e sanitarie, che hanno trasformato un’operazione d’igiene in un’abitudine collettiva.

 

Perché lavare il naso internamente?

Perché i lavaggi nasali con soluzioni saline hanno:

1) un effetto meccanico diretto di pulizia della mucosa nasale da cui rimuovono le impurità dell’aria inalata, gli allergeni, i batteri e virus. In corso di infiammazione l’effetto meccanico di rimozione del muco favorisce ed accelera la guarigione dei processi infiammatori;

2) un effetto chimico efficace nel fluidificare il muco e nel disgregare il biofilm batterico. Le soluzioni saline ipertoniche, attraverso una particolare attività chimica, sottraggono acqua al biofilm, ne provocano l’indebolimento e la rottura della struttura, facilitandone la rimozione meccanica;

3) un effetto meccanico indiretto in quanto stimolano il trasporto muco-ciliare, così che la grande quantità di muco prodotta quotidianamente dalla mucosa del naso e dei seni paranasali (da 0,6 a 1,5 litri al giorno) venga convogliata più efficacemente verso la gola.